come-fare-business-con-whatsapp-600x315

Tutti sappiamo cos’è e come funziona Whatsapp, l’applicazione di messaggistica utilizzabile su più piattaforme. Quello che forse potrebbe essere utile sottolineare è che Whatsapp ha ormai più di un miliardo di utenti nel mondo, e questa cifra è in continua crescita; nel frattempo, l’uso di Facebook non sta più aumentando come un tempo, o sta addirittura calando (almeno nell’uso da dispositivi fissi, come il pc).

Al momento, le probabilità che un tuo cliente, potenziale cliente, o fornitore sia un utente Whatsapp sono molto alte, non solo: ci sono statistiche le quali indicano che un messaggio di Whatsapp viene letto immediatamente nel 98% dei casi. Dopotutto, questa è la funzione della messaggistica istantanea… ma ciò significa che questa immediatezza nella comunicazione può essere applicata per la tua attività imprenditoriale o commerciale.
Se hai deciso di svolgere una seria attività business su Whatsapp, ecco allora alcuni consigli pratici riguardo agli strumenti da usare e alle buone regole di comportamento da seguire.

UNA SIM DEDICATA
Non è consigliabile usare il telefono personale per l’utilizzo di Whatsapp a fini professionali. Dovresti almeno riservare il numero del telefono aziendale a questo scopo, o ancor meglio usare una SIM card solo per gli SMS e i messaggi di Whatsapp di carattere professionale. Questo ti consentirà di gestire al meglio il traffico, e ai destinatari di identificarti più facilmente.

IL LOGO
Whatsapp ti permette di scegliere un’immagine per il tuo profilo. Ovviamente per l’uso commerciale di questo servizio sarà il caso di mettere il logo della tua azienda. In ogni caso, dovrai inserire qualcosa di inconfondibile e familiare ai tuoi clienti, che identifichi i tuoi messaggi a prima vista.

LO STATO
Molti usano la riga dedicata allo stato in modo improprio, per una battuta o un saluto. Fermo restando che potresti inserire il nome dell’azienda, o un suo motto, l’uso più appropriato è quello per il quale questo dettaglio è stato pensato. Fai sapere ai tuoi clienti se non puoi rispondere, o se sei disponibile. Fagli sapere se la ditta è chiusa per ferie o festività varie. Sono piccole avvertenze che però fanno la differenza in una comunicazione funzionale.

WHATSAPP WEB
Se si decide di dedicare un po’ di tempo e impegno a questa modalità di contatto, vale la pena usare Whatsapp Web. Collegandosi a questo sito, si potranno leggere i messaggi in arrivo sul video del computer, e soprattutto scrivere quelli in uscita su una tastiera grande. In altre parole, si risparmia tempo, in più si ha la possibilità di inviare i file contenuti nel nostro pc con estrema facilità.

LA NETIQUETTE
Su Whatsapp siamo abituati a scrivere agli amici. Ma in questo caso, non dimenticare che si tratta invece di rapporti professionali. Nel Whatsapp business, puoi usare un linguaggio non troppo formale, ma dai comunque del lei ai clienti e potenziali clienti.

IL FOLLOW-UP
Un uso ideale del messaggio istantaneo è quello di dare seguito con esso ad un’altra forma di comunicazione. Hai mandato un preventivo ma il cliente non ha risposto? Se ti ha dato un numero di cellulare, vuol dire che non gli dispiace essere contattato con quello. D’altra parte, una telefonata è più invasiva. Mandagli un messaggio Whatsapp, è il giusto compromesso!

PRONTEZZA NELLA RISPOSTA
Come già detto, uno dei più grandi vantaggi della messaggistica è l’immediatezza. Se un cliente chiede un chiarimento, e ancor di più se usi Whatsapp per fornire assistenza, ci si aspetta una risposta pronta. Non lasciarli aspettare.

NON SPAMMARE
Questa regola, valida in tutte le modalità di comunicazione, si applica anche a Whatsapp. Non mandare messaggi a tutti i numeri che hai. Non tormentare i contatti con pubblicità. Il rischio è di finire tra i rifiutati. Scrivi messaggi brevi quando hai qualcosa di significativo da segnalare, e preferibilmente qualcosa di interesse personale per il singolo contatto.

PER IL MARKETING
Se usi Whatsapp per il marketing, accertati che il contatto cui scrivi abbia piacere di ricevere i tuoi messaggi. In questo caso puoi usare un linguaggio più andante, e soprattutto dovresti sfruttare la possibilità di mandare immagini e foto: valgono più di mille parole… anche su Whatsapp!

BROADCAST
Devi inviare un messaggio a più contatti? Ovviamente creare un gruppo non è professionale (non farlo mai con i tuoi clienti!), quindi come agire? Inviare singolarmente il messaggio porterebbe via molto tempo, ecco allora che ci viene in aiuto una funzionalità utilissima: le liste broadcast. Puoi creare delle liste clienti, magari separandole per tipologia di cliente, età, sesso o ciò che preferisci, ed usarle per l’invio dei tuoi messaggi! Quest’ultimi verranno recapitati singolarmente ad ogni contatto presente in lista, proprio come se lo avessi contattato singolarmente… comodo vero? Ricorda però che per ovvi motivi l’utente deve averti aggiunto a sua volta nella sua rubrica.