Cheering friends watching television

Hi Guys, what’s up?

A quanti di voi è capitato di voler lanciare una nuova attività pensando:

“ho tanti contatti, amici, conoscenti … se solo il 10 % acquista il mio prodotto/servizio sono decisamente a buon punto!”

Per esperienza personale, possiamo dirti che…. non c’è niente di più sbagliato!

Oggi ve ne parliamo proprio perché anche noi in passato abbiamo commesso questo errore e vogliamo condividere con te l’insegnamento che ne abbiamo tratto.

Se hai la fortuna di conoscere tante persone, questa è sicuramente un’opportunità, anche a livello di Business, ma devi stare attento che questa non ti si ritorca contro come un boomerang, diventando un punto di debolezza anziché di forza.

Immagina di dover organizzare un Vernissage e di voler raggiungere un obiettivo di 150 persone. Soprattutto se è il primo appuntamento, invitare conoscenti, amici e parenti può rendere tutto più semplice perché si tratta di persone che già conosci, con cui hai confidenza e che tenderanno a dirti più SI che NO.

Nonostante una pseudo partenza in discesa, devi tener conto di almeno 2 criticità:

Supponiamo che il ticket di ingresso costi ufficialmente 30 euro: quanto fai pagare al tuo amico/parente? Abbassi il prezzo e rischi di andare in perdita per andargli incontro? (con molta probabilità, essendo tuo amico ti chiederà uno sconto o un free entry).

Se ti limiterai ad invitare al tuo evento solo chi conosci, quanti saranno davvero interessati a ciò che fai e ti seguiranno anche nei tuoi prossimi appuntamenti? In altre parole, quanti entreranno a far parte del tuo “reale portfolio clienti e follower“? Per esperienza possiamo dirti che, in media, su 150 potenziali acquirenti (quindi reali interessati a ciò che offri, NON conoscenti e amici), 30 saranno molto interessati. Invitando solo chi conosci, su 150 persone la percentuale di reali follower che continueranno a seguire ciò che fai si avvicinerà di molto allo zero.

Ma quindi avere tanti contatti non serve a nulla?
La nostra personale risposta è che quando parti con un business, gli amici devono essere il tuo valore aggiunto e non la tua base di Business.

Intendiamo dire che devono essere un supporto in più, non la principale leva su cui puntare. Per ritornare all’esempio di prima, se hai l’obiettivo di portare 150 persone ad un tuo evento, il tuo amico deve essere la 151sima persona che inviterai e non la prima (in questo modo potrai anche permetterti di vendere il ticket a un prezzo più basso o addirittura di regalarlo). Nei tuoi 150 partecipanti (obiettivo) dovrai creare le condizioni per far rientrare le persone ‘realmente’ interessate al valore che il tuo progetto offre.

E stai certo che se un’idea di Business è già di per sè bella, vincente ed autonoma, non sarai tu a dover chiedere ai tuoi amici il favore di aderire: saranno loro che vorranno sfruttare la conoscenza che hanno con te e a sponsorizzarti a loro volta, in modo naturale e spontaneo. Ricorda che il buon passaparola è la prima formula di pubblicità e fiducia!

Speriamo di averti chiarito maggiormente la situazione, ricordando che nel business non è possibile tralasciare nessuna ovvietà. Se hai bisogno di aiuto, il nostro team è a completa di posizione!